Convegno ECONOMIA PER UNA CIVILTÀ DI PACE 13 – 14 Dicembre 2019

Assisi Pax International propone un’idea di economia che muove dal concetto di “spiritualità”, da intendersi non quale dimensione espressamente religiosa pur con riferimento a suggestioni bibliche e francescane, ma piuttosto come forza motrice e motivante dell’attività umana, un impulso che dalla riflessione interiore e dal necessario confronto con l’esistente porti ad una visione nuova.
La visione nuova proposta è quella che Padre GianMaria Polidoro, fondatore dell’Associazione, ha enucleato mettendo in risalto, anzitutto, la limitatezza delle odierne conoscenze umane, anche in campo economico, per poi sottolineare l’impellente necessità di provare a pensare un ampliamento del paradigma conoscitivo circa le scienze economiche. In altre parole le teorie, gli approcci metodologici e i modelli oggi noti si riferiscono a concetti – quali quello di proprietà, produttività, lavoro – che appaiono non più adeguati al cambiamento in atto nella nostra società e che pensiamo possano rivelarsi inadeguati in un futuro ormai prossimo.
La proposta di Assisi Pax International non è quindi un ennesimo modello che vada ad inserirsi nella costellazione delle contemporanee visioni economiche. Si tratta piuttosto di rendere tangibile e argomentabile questo cambio di prospettiva che è, poi, il nostro concetto di economia del domani.

PROGRAMMA DEL CONVEGNO

Venerdì 13 Dicembre alle ore 16.00
Sala della Biblioteca Francescana.
Padre GianMaria Polidoro, alla presenza del Prof. Luca Ferrucci, incontrerà i soci che interverranno al dibattito programmato, per un confronto sulla teoria economica e sulla terminologia.


Sabato 14 Dicembre 2019 alle ore 10.00
Palazzo dei Priori, Sala della Conciliazione.

Coordinamento
Dott. Cosimo De Tommaso
Vicepresidente Vicario Assisi Pax International

Introduzione
Gerardo Navazio
Presidente Assisi Pax International

Saluto delle Autorità

Presentazione Convegno e apertura lavori
Dott.ssa Anna Maria Costanzo
Segretario Generale Assisi Pax International

Proposta per l’economia
fr. GianMaria Polidoro ofm
Fondatore Assisi Pax International

Relazione
Prof. Luca Ferrucci
Ordinario di Economia e Management delle Imprese Università di Perugia

Interventi
Prof. Diego Fusaro
Filosofo e scrittore

Dott. Francesco Samengo
Presidente Comitato Italiano Unicef

Ore 15:00 – Ripresa lavori
Interventi programmati

Considerazioni finali
Padre GianMaria Polidoro e Luca Ferrucci

Cena degli Auguri 2019

In occasione del Convegno, è stata inoltre organizzata la Cena degli Auguri 2019 quale momento di piacevole e cordiale convivialità nella ormai imminente ricorrenza del Santo Natale e relative festività.

Paying Taxes 2020

Foto di <a href="https://pixabay.com/it/users/cegoh-94852/?utm_source=link-attribution&utm_medium=referral&utm_campaign=image&utm_content=3184798">Jason Goh</a> da <a href="https://pixabay.com/it/?utm_source=link-attribution&utm_medium=referral&utm_campaign=image&utm_content=3184798">Pixabay</a>

Banca Mondiale e PwC pubblicano il 29 novembre 2019 il rapporto “Paying Taxes 2020”, che rileva e analizza i costi per imposte e tasse in capo alle imprese,
Il rapporto studia tra l’altro l’incidenza delle imposte in 190 economie.

L’Italia scende al 128° posto nella classifica generale su 190 partecipanti all’analisi.

I dati di maggiore interesse sono:

  • Aumenta il carico fiscale complessivo delle imprese “Total Tax & Contribution Rate”, pari al 59,1% dei profitti commerciali,
  • 238 le ore impiegate dalle imprese italiane per adempimenti fiscali, circa 28 giorni lavorativi,
  • ben 14 è i pagamenti pagamenti annuali .

Italia si mette in evidenza per lo sviluppo digitale a seguito dell’introduzione, ad esempio, della fatturazione elettronica e del sistema di interscambio (SDI). Altre Amministrazioni Fiscali hanno tempi di attivazione della Partita IVA ben superiori a quelle messe in campo dalla nosstra Agenzia delle Entrate.

In realtà quella percepità dalle micro, piccole e medie imprese è una tassazione ben superiore a quella rilevata dallo studio,

Infatti una ricerca uscito il 27/11/2019, condotta da Mediobanca, sulle cosidette WebSoft, ovvero le multinazionali del Web, mette in evidenza che queste ultime pagano, grazie alla loro organizzazione sottopongono a tassazione il 50% del loro utile in paesi a fiscalità agevolata, avendo un Tax Rate effettivo pari al 14,01%.

Trattandosi di una aliquota media, quella rilevata da Banca Mondiale e PwC, siamo nel paradosso statistico dei polli, ovvero: se A mangia due polli e B nessun pollo, statisticamente A e B hanno mangiato un pollo a testa, ma in realtà non è così.