Nuovo giro di vite. Le prime indiscrezioni sulle attività chiuse e aperte

Il premier Conte firma il

Nuovo giro di vite. Le prime indiscrezioni sulle attività chiuse e aperte

Alimentari

Nessuna chiusura per supermercati, discount, ipermercati, negozi di alimentari.

Medicine

Restano aperte farmacie e parafarmacie. Niente di nuovo per quanto riguarda la produzione, il trasporto e l’acquisto di medicinali.

Edicole e tabaccai

Edicole e tabaccai continuano ad essere apertim con l’obbligo di accesso a una sola persona per volta.

Trasporti

Non si fermano i trasporti ferroviari di persone e merci, quello di passeggeri in aree urbane ed exrtaurbane, i taxi, il noleggio di auto con conducente, il trasporto di merci su gomma, il trasporto marittimo e quello aereo .


Stop ai giochi: dal Lotto alle slot machine

Blocco totale del gioco. Stop dal Gratta e vinci al Lotto, negli esercizi abituali, ma neanche giochi online: lo stop ha effetto immediato.

Le aziende strategiche

Più difficile la definizione della attività strategiche, che quindi continueranno a funzionare, a livello aziendale. In una bozza del decreto, in nostro possesso, sono elencate una settantina di voci. In testa alla lista ci sono le coltivazioni agricole, la pesca, l’industria alimentare e delle bevande. Segue la fabbricazione di tessuti, limitatamente a quelli destinati per vestiti da lavoro. Inolte quelle che producono materie plastiche, di gomma, carta, alluminio e prodotti chimici. La raffinazione del petrolio. Naturalmente, la fabbricazione di prodotti elettromedicali, di forniture mediche e dentistiche. Inoltre la fornitura di energia, gas, aria condizionata. La raccolta e lo smaltimento dei rifiuti. L’installazione di impianti idraulici, di riscaldamento e di condizionamento dell’aria, compresa la riparazione.

You must be logged in to post a comment